Quantcast

Maltempo, albero caduto e auto bloccata in tunnel

Lunedì sulla tangenziale Ovest una pianta pericolante è finita sull'asfalto. In serata a Sarezzo una vettura è rimasta chiusa nel sottopasso dell'Esselunga.

(red.) Centinaia di fulmini e pioggia abbondante hanno colpito il bresciano tra il pomeriggio e, soprattutto, la sera di lunedì 25 luglio. Il forte temporale che si è abbattuto ha provocato danni minori per quanto riguarda la città di Brescia e l’hinterland, mentre i problemi maggiori si sono verificati nella media e bassa Valtrompia. Qui le precipitazioni incessanti sono andate avanti per oltre mezz’ora creando diversi disagi tra i cittadini e gli automobilisti. La prima situazione di pericolo si è presentata nel pomeriggio a Brescia a causa del forte vento.
Sulla rampa di accesso alla tangenziale Ovest, da via Volturno in direzione sud, un albero già pericolante è caduto sulla strada. L’episodio ha indotto l’arrivo dei vigili del fuoco e della polizia locale che hanno chiuso un tratto della carreggiata e regolato la circolazione per consentire la rimozione in sicurezza della pianta finita sull’asfalto. Per fortuna non è rimasto ferito nessuno. Per quanto riguarda il resto della provincia, come detto, i problemi maggiori sono giunti dalla Valtrompia. A Concesio, per esempio, l’acquazzone del pomeriggio ha provocato numerosi allagamenti in varie cantine, con i residenti costretti a chiamare i vigili del fuoco.
La situazione più drammatica, ma per fortuna senza gravi conseguenze, si è verificata in serata a Sarezzo. Nel parcheggio sotterraneo del supermercato Esselunga, come scrive il Giornale di Brescia, un’auto con a bordo cinque persone, di cui un bambino, è rimasta bloccata intorno alle 23 a causa delle forti piogge e dei temporali arrivati alle 22. La vettura ha tentato di attraversare il tunnel che porta in superficie, ma è rimasta impantanata nell’acqua. Sul posto sono intervenuti i pompieri e i carabinieri per liberare gli occupanti dall’auto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.