Stroncato da un malore in bici sul passo Gavia

Gian Battista Forti, 51 anni, sabato era con alcuni amici in valle per un'escursione sulla due ruote. Ma le salite ripide gli hanno provocato uno scompenso.

Più informazioni su

(red.) Un uomo di 51 anni è stato stroncato da un malore mentre percorreva le salite della Valcamonica in bicicletta con alcuni amici. Gian Battista Forti, questo il nome della vittima, sabato mattina 16 luglio era andato con la comitiva a bordo di un furgone sul quale avevano caricato le biciclette e diretti verso Ponte di Legno. Arrivati sul posto, hanno parcheggiato e sono saliti in sella verso il passo Gavia, tra la Valcamonica e la Valfurva. Dopo un paio di ore, però, intorno a mezzogiorno, il 51enne si è accasciato ed è caduto dalla due ruote.
I compagni di cordata hanno subito chiamato il 112 per chiedere l’intervento dei soccorsi, facendo intervenire un’ambulanza del luogo e l’elicottero da Bergamo. Ma quando la macchina dei volontari ha cercato di rianimare il 51enne, non c’era più niente da fare, era già morto. La sua salma era stata trasferita nella sala mortuaria del cimitero di Ponte di Legno e poi trasferita a Vallio Terme dove l’uomo abitava e lavorava alle Fonti di Vallio. I funerali saranno celebrati martedì 19 luglio alle 15,30 nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Vallio. Lascia la moglie e due figlie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.