Quantcast

Garatti, 1 milione nel pollaio del padre

Ingente somma in contanti scoperta dai carabinieri nell'azienda del padre del 44enne scomparso da Pisogne il 26 maggio. Tutte le ipotesi sono in campo.

Più informazioni su

(red.) I carabinieri hanno trovato 1 milione di euro in contanti nel pollaio di Franco Garatti, padre di Fabrizio scomparso dalla casa di Pisogne, nel bresciano, dal 26 maggio. Il rinvenimento dell’ingente somma di denaro è stato compiuto nell’azienda paterna di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, dove il figlio 44enne aveva abitato prima di spostarsi nel bresciano. E a questo punto il mistero della sparizione si fa ancora più fitto. L’uomo, sul quale pende un processo per traffico di sostanze stupefacenti, è scomparso nel nulla e l’unica pista ha portato verso la sua auto parcheggiata vicino ai portici di Costa Volpino. Davanti a una telecamera che, però, non funzionava quel giorno.
Fabrizio Garatti, impiegato di professione, è sposato e ha un bambino di 4 anni. La famiglia è in apprensione con il passare dei giorni, mentre le forze dell’ordine stanno cercando di capire i possibili collegamenti con il milione trovato nel pollaio del padre. Vengono seguite tutte le ipotesi, ma sarebbe escluso il suicidio visto che mancano biglietti e messaggi di questo genere. Altre possibilità sarebbero l’omicidio o l’allontanamento volontario. Tra l’altro, a settembre è attesa la sentenza della Cassazione che potrebbe condannarlo definitivamente per droga dopo il rinvenimento nella sua auto, nel 2009, di 40 chili di marijuana. Vanno avanti anche le ricerche, ma senza esito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.