Quantcast

Maltempo, frane su Sebino e Valsabbia

Piccole pietre sono cadute dalla galleria Trentapassi verso la ciclabile Vello-Toline, ora chiusa. Terriccio finisce sulla strada tra Nozza e Casto.

Più informazioni su

Frana(red.) Il maltempo che ha colpito la provincia di Brescia nelle ore precedenti a venerdì 13 maggio, tra forti piogge e grandinate, ha provocato vari disagi agli automobilisti in movimento, mentre non sono stati segnalati problemi per allagamenti nelle case o rami spezzati. In realtà, dall’ultimo punto di vista, si sono registrate due frane tra la Valsabbia e il Sebino. Il primo episodio si è verificato nella notte di mercoledì 11 maggio quando alcune pietre di piccole dimensioni si sono staccate dalla parete della galleria Trentapassi, tra Marone e Pisogne, riversandosi sulla sottostante ciclabile Vello-Toline. Per questo motivo i due comuni, d’intesa con le rispettive polizie locali, hanno deciso di chiudere il tratto almeno fino alla mattina di venerdì 13.
Il percorso è stato delimitato da una rete e da un cancello per impedire l’accesso. I tecnici svolgeranno alcuni controlli per verificare la possibilità di riaprire la pista entro poche ore. Casi simili erano successi anche in passato, tanto che nel 2010 le pietre più grosse avevano bloccato la strada imponendo un piano di interventi che la fece chiudere per tre anni. Nel pomeriggio di giovedì 12, invece, intorno alle 16, si è verificata una frana sulla provinciale 3 tra Nozza e Casto di Vestone. Terriccio e piccole pietre sono cadute dalla parete accanto alla carreggiata, che è rimasta in parte ostruita. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale insieme ai vigili del fuoco e ai tecnici per pulire la strada e consentire la circolazione, anche se a senso unico alternato. Venerdì 13 mattina sono in programma altri controlli per verificare la situazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.