Quantcast

Pisogne, 27enne irrompe in casa riposo

Un bergamasco ha travolto la porta blindata della "Santa Maria della Neve" dopo essersi visto il diniego di entrare. Era ubriaco e agitato.

Più informazioni su

Foto auto carabinieri generica(red.) Sono scene di follia quelle cui hanno dovuto assistere sabato 30 aprile gli infermieri e pazienti della casa di riposo “Santa Maria della Neve” di Pisogne, nel bresciano. Un 27enne bergamasco, visibilmente alticcio dopo aver assunto un mix di alcol e medicinali, si è avvicinato alla porta blindata dell’ingresso alla sezione Alzheimer della struttura sanitaria. Ha chiesto di entrare, sembra per portare dei fiori a una parente della fidanzata, con la quale in realtà il rapporto si era interrotto.
Nel momento in cui i dipendenti hanno visto il giovane già agitato, si sono rifiutati di aprire. A quel punto è partita l’ira del 27enne, dal fisico muscoloso, che a colpi di calci e spallate ha travolto la porta riuscendo a farsi strada all’interno. Il personale sanitario ha subito allertato i carabinieri che sono giunti sul posto per calmare il giovane. Dopo vari tentativi sono riusciti a tranquillizzarlo per poi denunciarlo con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Nessuno è rimasto ferito e non sono stati registrati altri danni alla casa di riposo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.