Quantcast

Pertica Bassa e Malegno in lutto

Sabato 30 i funerali di Maurizio Ghidini e Domenica Fedriga. Il primo è morto schiacciato da un albero. La seconda è caduta nel fiume Oglio.

Lutto(red.) Quello di sabato 30 aprile sarà un giorno di lutto per le comunità bresciane di Pertica Bassa e Malegno. Nel paese valsabbino mercoledì 27 aprile Maurizio Ghidini di 58 anni ha perso la vita schiacciato dal tronco di un albero che stava tagliando con la motosega. In Valcamonica, invece, sempre mercoledì, Domenica Fedriga, di 78 anni, è rimasta vittima di una caduta accidentale dai suoi orti e finendo nel fiume Oglio dove ha sbattuto la testa contro una delle pietre che affioravano dalle sponde. Per quanto riguarda Maurizio Ghidini, divorziato e con una figlia trasferita in Olanda, la sua salma è stata portata nell’obitorio della Domus Salutis a Brescia.
Immobiliarista, poi impresario edile e infine geometra, era appena rientrato dalla Romania e doveva partire per gli Stati Uniti nell’ambito del suo lavoro. I funerali saranno celebrati sabato 30 alle 10,30 davanti al cimitero Vantiniano, in città. A Lanico di Malegno, invece, i tre figli e parenti sono stretti intorno alla 78enne la cui camera ardente è stata allestita nella sua casa. Venerdì 29 aprile alle 19,30 ci sarà una veglia funebre e sabato alle 15 l’ultimo saluto nella chiesa del paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.