Quantcast

Barghe, studenti rientrati a scuola

Martedì 5 mattina erano stati evacuati per una fuga di gas dopo che una fresa sotto terra ha urtato una tubazione. La situazione è tornata normale.

Più informazioni su

Studenti(red.) Sono potuti rientrare a scuola già mercoledì mattina 6 aprile gli studenti della scuola elementare di via Ippolito Boschi a Barghe, nel bresciano, dopo l’evacuazione di martedì per una fuga di gas. L’imprevisto era dovuto al fatto che una fresa sotterranea, all’opera per realizzare una centrale idroelettrica, ha colpito una parte del tubo di metano che porta il gas verso l’istituto scolastico. Il movimento ha provocato il crollo di una parte di strada e la fuoriuscita di gas, tali da trasferire gli studenti in arrivo verso un punto definito della sede.
Altri, invece, sono stati fatti rientrare a casa. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco seguiti dai tecnici di A2a che hanno verificato il tipo di danno. Dopo diverse ore di lavoro, nella serata la situazione era tornata alla normalità. E’ stata ripristinata la strada e sono stati riparati i tubi sotterranei del metano. Durante i cantieri, i tratti di asfalto saranno transennati per motivi di sicurezza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.