Quantcast

Maltempo, Brescia sferzata dal vento

Segnalazioni da tutta la provincia, tra sabato 27 e domenica 28, per rami spezzati, tegole cadute e auto ribaltate. Non si sono registrati feriti.

Più informazioni su

Maltempo(red.) La perturbazione che era stata annunciata per sabato 27 e domenica 28 febbraio è arrivata puntale al nord Italia. Infatti, la Protezione civile della Regione Lombardia aveva emesso un’allerta di criticità, poi revocata domenica mattina, per piogge e vento forte. Il maltempo ha sferzato anche la provincia di Brescia, tanto che nelle ore precedenti a lunedì 29 febbraio è iniziata la conta dei danni, dovuti soprattutto al vento. Le montagne si sono riempite di neve, mentre più a valle i cittadini hanno avuto a che fare con rami di alberi spezzati, transenne e cartelloni stradali ribaltati o volati e problemi sui laghi. La centrale operativa dei vigili del fuoco di Brescia segnala cinquanta interventi compiuti nell’arco di sabato e domenica. Si tratta soprattutto di alberi pericolanti, tegole cadute e stand che rischiavano di crollare. Per quanto riguarda i pezzi di tetto finiti a terra, si segnalano diversi casi in città, tra via San Faustino, via Santellone, via Mazzini, via Benacense e a Sant’Eufemia. Domenica 28 notte, in via Nino Bixio a Lumezzane, il vento ha provocato il distaccamento di una parte di lamiera da un condominio ed è finita a terra. In quel momento, per fortuna, nessuno si trovava sulla strada.
I vigili del fuoco sono stati chiamati anche per liberare alcune strade da vari pezzi di rami. Spezzati anche in via dei Mille e a Mompiano. Il vento ha rischiato di far cadere alcuni pali della luce sempre a Brescia nella zona di via Allegri e del centro commerciale “Freccia Rossa”. Ancora in città, la struttura allestita da A2a in via Bissolati per la distribuzione dei kit della raccolta differenziata dei rifiuti è stata in parte danneggiata, ma ha retto bene. Sul lago di Garda, invece, due imbarcazioni si sono staccate dagli ormeggi a Fasano e Toscolano. In alcune zone della provincia il vento è stato talmente forte da ribaltare alcune auto, mentre sulle valli sono rimaste bloccate nella neve varie vetture perché non erano equipaggiate in modo corretto. L’unico aspetto positivo dal maltempo è stato l’abbattimento delle polveri sottili, tutte ampiamente sotto il livello di guardia come registrate dalle centraline dell’Arpa. Dal punto di vista delle previsioni, lunedì 29 sono attese altre piogge in pianura e neve in montagna per fenomeni che caleranno entro la sera. Da martedì 1 marzo torna il sole.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.