Quantcast

Prostitute fuori dal cimitero Vantiniano

Le lucciole cercano di adescare in via Milano e via Industriale chi fa visita al proprio defunto o partecipa a un funerale. Più di un episodio.

Vantiniano(red.) Far visita a un proprio caro defunto o partecipare a un funerale e trovarsi all’uscita dal cimitero alcune prostitute che propongono massaggi “hot” e prestazioni sessuali. Succede al Vantiniano di Brescia, il più grande campo santo della città, tra via Milano e via Industriale. Uno tanti episodi segnalati si è verificato nella settimana precedente a martedì 23 febbraio quando a un pensionato, appena uscito dal tempio sacro per un funerale, si era avvicinata una prostituta cinese. Gli ha offerto dei trattamenti, ma il possibile cliente ha rinunciato proseguendo il cammino.
La stessa situazione ha riguardato anche una “lucciola” di origine rumena che nel presentarsi si è spinta oltre i normali massaggi. Si tratta di una lunga spirale già segnalata alla questura di Brescia che sta indagando sui vari episodi. A questo si aggiunge il fatto che la legge è dalla parte delle stesse ragazze. Per esempio, la cinese era stata già fermata senza documenti e permesso di soggiorno. Ma il fatto di essere sposata con un bresciano e di vivere con lui l’ha salvata dall’espulsione. In ogni caso le forze dell’ordine vogliono valutare anche se si trattino di legami spinti dal sentimento o di semplice comodo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.