Quantcast

Frane a Gardone, Malonno e Marone

In Valtrompia martedì 9 sono caduti vari pezzi di pietre dalla montagna. In Valcamonica strada ridotta, sul Sebino situazione tornata normale.

Frana(red.) Gardone Valtrompia, Malonno e Marone, oltre a Vobarno. Sono tutti i paesi bresciani che stanno affrontando il problema delle frane cadute nei giorni precedenti a giovedì 11 febbraio. Uno degli ultimi episodi, tra i più degni di nota, è quello avvenuto nella serata di martedì 9 in località Cornelle a Gardone, in Valtrompia. Alcuni pezzi di pietre, dopo le abbondanti piogge di quelle ore, si sono staccati dalla montagna che vede a valle la presenza della rotatoria sulla provinciale 345 e la pista ciclabile in formazione. I massi sono scivolati lungo un tratto di strada e hanno sfiorato il tetto di una vecchia casa oltre a distruggere un capanno per cani. Mercoledì 10, di mattina, sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco insieme ai tecnici comunali per verificare la situazione. Sembra che sia tutto sotto controllo, ma c’è il timore per il maltempo previsto sabato 13 e che potrebbe aggravare il movimento franoso.
Per questo motivo il sindaco Pierangelo Lancelotti sta realizzando un’ordinanza per chiudere la strada e vietare l’accesso. Un altro caso è stato segnalato martedì notte 9 febbraio alla Santella del Valar a Malonno. Qui sulla strada comunale di Odecla sono finiti radici e terriccio per circa 20 metri cubi. La viabilità è stata ridotta a una sola corsia perché il costone da dove è avvenuta la frana, a causa delle piogge, sarebbe molto instabile come ha accertato la Protezione civile. La situazione è tornata alla normalità, invece, a Marone dove la strada di via Valeriana è stata aperta dopo la pulizia di materiale vario franato. Il fenomeno era avvenuto lunedì 8, ma la zona non è mai rimasta isolata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.