Quantcast

Brescia, brillamento degli ordigni

Giovedì 11 gli artificieri di Cremona saranno a Brescia. Possibile il trasporto in giornata fino alla cava di Mompiano per neutralizzare le bombe.

Più informazioni su

Foto di archivio

Foto di archivio

(red.) Saranno fatti brillare probabilmente giovedì 11 febbraio nella “polveriera” di Mompiano, a Brescia, gli undici residui di ordigni e proiettili della seconda guerra mondiale trovati giovedì 4 intorno allo scalo ferroviario della “piccola velocità”. A rinvenirli sotto il terreno tra via Dalmazia, via Orzinuovi e il quartiere 1° Maggio erano stati gli addetti dell’azienda napoletana “Coeb” incaricata di svolgere i lavori di bonifica. Sul posto, infatti, nel 2011 era stata trovata un’altra bomba e da ultima, nel giugno del 2015, era stato scoperto un ordigno da oltre cento chili che venne fatto brillare sul posto a novembre, dopo un’evacuazione di massa tra i residenti e circolazione dei mezzi deviata.
La presenza di questi ordigni fa pensare che la zona fosse uno degli obiettivi durante la seconda guerra mondiale. E il nuovo rinvenimento non fa altro che confermarlo. Gli artificieri del Genio Guastatori di Cremona sono stati allertati e giovedì 11 arriveranno a Brescia per un sopralluogo. Forse potrebbero avviare la bonifica già nel corso della giornata, trasportando gli ordigni nella cava di Mompiano. Quindi, potrebbe non esserci bisogno di alcuna evacuazione della zona circostante. L’area dove si trovano i residui bellici verrà presidiata dalla polizia ferroviaria con quella di Brescia aspettando il trasporto in sicurezza per il brillamento finale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.