Paratico, 46enne muore d’infarto al bar

Un uomo domenica 3 si è accasciato al suolo mentre giocava a una slot machine in un esercizio pubblico dove si trovava con amici e familiari.

Più informazioni su

Ambulanza(red.) Intorno all’ora di pranzo di domenica 3 gennaio un uomo di 46 anni è morto, sembra dopo aver accusato un arresto cardiaco. E’ successo al bar “Araba Fenice” di via XXIV Maggio a Paratico, nel bresciano, dove la vittima si trovava con alcuni familiari e parenti. A un certo punto, si è verificato il dramma mentre era davanti a una slot machine. Forse dopo aver rivelato con un sibilo di stare male, si è accasciato al suolo. Chi era con lui ha subito allertato i soccorsi facendo arrivare sul posto l’automedica dall’ospedale bergamasco di Sarnico.
Ma ogni tentativo di rianimare il 46enne, anche con il defibrillatore, si è rivelato inutile. Sul posto per verificare quanto accaduto sono giunti i carabinieri di Chiari, mentre la salma è stata ricomposta all’obitorio dell’ospedale Civile di Brescia. Il pubblico ministero Carlo Pappalardo ha disposto l’autopsia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.