Quantcast

Sarezzo, salvato con defibrillatore

Un uomo è stato trovato a terra vicino all'Esselunga lunedì 28 in via Repubblica. L'intervento dei sanitari è stato decisivo. E' in ospedale.

Più informazioni su

Defibrillatore(red.) Un 48enne ha rischiato di morire in mezzo alla strada lunedì mattina 28 dicembre a Sarezzo, nel bresciano. L’uomo, residente a Marcheno, sempre in Valtrompia, è stato visto esanime a terra da alcuni clienti del supermercato “Esselunga” dove è avvenuto l’episodio. Sul posto sono stati allertati i soccorsi e giunti i carabinieri per ricostruire la dinamica di quanto successo. All’inizio si temeva che l’uomo fosse stato aggredito o rapinato, poi invece si è saputo che aveva accusato un malore.
Tutto è avvenuto intorno alle 9,30 in via Repubblica, richiamando sul luogo i sanitari che hanno usato il defibrillatore per rianimare la persona finita in arresto cardiaco. Il malcapitato è stato poi condotto all’ospedale Civile di Brescia e ricoverato nel reparto di Terapia intensiva dell’Unità coronarica dove gli è stata riservata la prognosi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.