Quantcast

Autista Cgil aggredito, l’autore si difende

Antonio De Domenico ha ammesso di aver colpito con i pugni Davide Bertolassi, delegato del sindacato. "L'ho fatto perché mi ha attaccato".

Più informazioni su

autobusbresciamobilità(red.) Dopo l’aggressione denunciata dal sindacalista della Cgil per Brescia Trasporti Davide Bertolassi, è intervenuto l’autore della violenza, il collega Antonio De Domenico di 48 anni, che ha voluto dare la sua versione dei fatti. Conferma di aver colpito il delegato della Cgil, ma dice di averlo fatto a mani nude sferrandogli due pugni, non con un manganello come è stato denunciato e comunque come difesa. L’aggressore è indagato con l’accusa di lesioni aggravate dall’uso di oggetti atti ad offendere perché Bertolassi ha sottolineato alle forze dell’ordine di essere stato picchiato con un manganello. In effetti l’oggetto, insieme a un coltello a serramanico, è stato trovato dalla Digos di Brescia nella casa di De Domenico.
Ma l’accusato precisa di averli sempre tenuti all’interno dell’abitazione. Il 48enne, che è stato delegato dell’Ugl, dice di essersi trovato davanti a Bertolassi con cui i dissidi, soprattutto politici, sarebbero andati avanti da anni. Di fronte agli insulti e al tentativo, come dice De Domenico, di essere aggredito dal collega con le mani al collo, avrebbe sferrato i pugni. L’indagato smentisce anche di aver aderito ad Alba Dorata, il movimento di estrema destra per il quale l’uomo sarebbe stato tacciato di fascismo. I due torneranno al lavoro alla guida degli autobus come se niente fosse successo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.