Quantcast

Vallio Terme, “attenti ai vostri cani”

Un cartello minatorio scritto da qualche motociclista informa che le zone di caccia sono state avvelenate. Si pensa a una polemica con il sindaco.

Cani caccia(red.) Motociclisti contro i cacciatori e in mezzo finiscono i cani che rischiano di essere avvelenati. L’inquietante vicenda, riportata dal Giornale di Brescia, si è verificata a Vallio Terme, nel bresciano. Diverse doppiette alle prese con l’apertura della nuova stagione venatoria, domenica 20 settembre hanno trovato un cartello particolare scritto a mano. In pratica, i centauri hanno detto ai cacciatori di stare attenti ai loro cani perché avrebbero riempito le località La Rocca, Barcol, Crociale dei Lupi e la zona di Ere con dei bocconi avvelenati.
“Ci dispiace per i cani, ma i vigliacchi come voi lo meritano:- si legge sul cartello – noi non andiamo in moto, ma voi non andate a caccia”. Al momento nessun animale ha subito conseguenze e non è detto che le zone siano state realmente coperte da bocconi al veleno. Ma secondo alcune informazioni, il messaggio sarebbe rivolto al sindaco Floriano Massardi che con un’ordinanza ha vietato il motocross sulle strade del paese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.