Quantcast

Aggredito via Triumplina, è vendetta?

La squadra mobile di Brescia sta indagando sull'episodio di giovedì 10 settembre al Futura quando un 45enne è stato picchiato e derubato.

Più informazioni su

Polizia(red.) Potrebbe esserci la vendetta alla base dell’aggressione avvenuta nella mattina di giovedì 10 settembre nella zona del centro Futura di via Triumplina a Brescia, a poca distanza dalla fermata della metropolitana Casazza. L’episodio si è verificato in un garage e in orario per il quale non erano presenti sul posto dei testimoni. Nell’occasione un 45enne è stato minacciato, derubato di portafogli e orologio e poi colpito più volte con un coltello. Ma secondo gli inquirenti potrebbe non essere stato un semplice caso di aggressione.
La squadra mobile della questura di Brescia non si sbilancia sulle indagini, mentre dai racconti dal ferito è emerso come il ladro parlasse italiano. Quando il 45enne si è visto intimare di dare i suoi effetti personali, è scoppiato lo scontro che ha visto il bandito colpirlo con un pugno al viso facendolo cadere a terra. Poi l’ha derubato ed è scappato. Il 45enne ha chiesto poi aiuto a un bar vicino ed è stato portato in ospedale. Gli è stata data una prognosi di 25 giorni. In base ad alcuni elementi raccolti dalle forze dell’ordine, l’aggredito avrebbe avuto dei problemi in passato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.