Quantcast

Svastica e munizioni da guerra, arrestato

Un commerciante di Limone sul Garda è finito in carcere. Aveva proiettili "pesanti" con tanto di logo Nato e bandiere di estrema destra.

Più informazioni su

da Mymilitaria.it

da Mymilitaria.it

(red.) Un 34enne residente a Limone sul Garda, in provincia di Brescia, domenica 6 settembre è stato arrestato dai carabinieri perchè trovato in possesso di munizioni di grosso calibro che deteneva illegalmente. L’uomo, G.R. le sue iniziali, commerciante, aveva in casa proiettili calibro 7,62 e 5.56 funzionanti, provviste di logo Nato. Oltretutto i militari hanno trovato anche una bandiera tricolore con il volto di Mussolini e una bandiera con la svastica nera. Processato per direttissima, è stato condannato a sei mesi di reclusione più una multa di 2.500 euro. Ora gli agenti stanno cercando di capire se l’uomo sia membro attivo di movimenti di estrema destra.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.