Quantcast

Pantera, forse è un cucciolo di 30 chili

Il felino che sta preoccupando metà Sebino sarebbe stato ripreso dalle telecamere a Provaglio d'Iseo. Torbiere restano chiuse a tempo indeterminato.

Più informazioni su

Pantera(red.) Nella giornata di giovedì 6 agosto è atteso un comunicato ufficiale da parte del Comune di Provaglio d’Iseo, nel bresciano, per avvisare i cittadini sulla reale situazione della presunta pantera avvistata. Quel che è certo è che sul Sebino la paura è aumentata per il rischio di trovarsi di fronte il felino. Dell’animale se ne parla da venerdì 31 luglio, ormai quasi una settimana, quando un autotrasportatore e il gestore di un vicino distributore di carburante hanno detto di averlo visto. Poi sarebbe stato notato a Cortefranca e infine in una notte proprio a Provaglio.
Nel primo paese è stata scattata una foto che mostra una presenza nera con la coda e nel secondo c’è un video. Una pellicola, ripresa dalle telecamere di video sorveglianza attive sul posto e acquisita dai carabinieri di Chiari, che mostrerebbe l’animale. Persino il sindaco Marco Simonini si dice convinto che la pantera esista, basandosi solo sulle testimonianze dei concittadini. Tanto che uno di loro lo ha scritto sul proprio profilo di Facebook e ha allertato i carabinieri. Altri avrebbero avvistato il felino sulla strada vicinale della Bosca, non lontano da Monterotondo. Sempre mercoledì, la prefettura ha ospitato una nuova riunione con carabinieri, Questura, Corpo forestale dello Stato, vigili del fuoco, Polizia provinciale e Protezione civile dove è stato deciso di tenere chiuse le Torbiere almeno fino a domenica 9 agosto.
Al momento le trappole e tutti gli strumenti attivati nel parco naturale per cercare tracce della pantera hanno avuto esito negativo. Ma la sorveglianza sarà aumentata con altri presidi, dentro e fuori dalla struttura. “In accordo con la Prefettura, gli accessi e i percorsi rimangono chiusi a tempo indeterminato. Si invita alla cautela del caso” si legge in una nota diffusa dal presidente delle Torbiere Edilberto Rinaldi. C’è anche la possibilità che si tratti di un cucciolo di pantera. Secondo quanto riporta il Giornale di Brescia citando fonti dei carabinieri, le immagini di video sorveglianza a Provaglio d’Iseo mostrerebbero un piccolo animale di circa 30 chili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.