Quantcast

Malore in barca a Clusane, morto 60enne

Elio Barbieri mercoledì sera 29 luglio era con il fratello Enzo per pescare. Ma un temporale li ha bloccati e si è sentito male. E' deceduto giovedì.

Più informazioni su

Elio Barbieri(red.) Il lago d’Iseo perde uno dei pescatori più famosi. Si tratta di Elio Barbieri, il 60enne che mercoledì sera 29 luglio era stato colpito da un malore mentre si trovava in barca con il fratello Enzo a Clusane per una pesca notturna. Era stato l’unico sopravvissuto di un equipaggio durante un naufragio nel 2009 quando si tuffò in acqua. Mercoledì era con il fratello, quando hanno verificato che il tempo stava cambiando e un temporale era in agguato.
Ma la barca era fuori controllo, mentre Enzo ha visto il fratello poggiato e privo di sensi. Così aveva lanciato l’allarme ed erano arrivati alcuni vogatori e un motoscafo. Poi l’imbarcazione era stata portata al porto dei pescatori e qui due ambulanze hanno condotto Elio all’ospedale Civile di Brescia. Giovedì mattina, però, ha smesso di vivere per un’emorragia cerebrale. La famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.