Quantcast

Castenedolo, funerali di Anna Mura

Il magistrato ha dato il nullaosta per le esequie della vittima del delitto di marzo. Saranno in Sardegna dove verrà sepolta. Indagini ancora ferme.

Più informazioni su

Mura(red.) Resta ancora un mistero il delitto di Castenedolo del 16 marzo, quando Anna Mura di 54 anni venne trovata morta dal figlio minore in un lago di sangue nella sua casa di via Matteotti. L’unica notizia è il nullaosta concesso dal magistrato per permettere i funerali della donna che per oltre quattro mesi è rimasta ferma, a disposizione del medico legale. Le esequie si terranno mercoledì 5 agosto in Sardegna, di cui la vittima era originaria. Verrà poi tumulata nel cimitero di Monserrato, nel cagliaritano, dove si trova sepolto il padre.
Sul fronte delle indagini, che vanno avanti ma ancora a un punto fermo, l’unico indiziato al momento è il marito Alessandro Musini detenuto nel carcere di Canton Mombello. Fin dall’inizio si è sempre professato innocente e gli inquirenti ritengono in parte compatibile la sua versione di quanto fece quel giorno. La casa resta sequestrata, mentre non è stata ancora trovata l’arma del delitto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.