Ore di incendi in tutta la provincia

Dal Monte Orfano a Montichiari, Manerba e Paitone, fino a Villachiara dove sabato mattina 25 luglio è bruciato il deposito di una cascina.

Più informazioni su

incendio1(red.) E’ stata una serata di passione e paura quella di venerdì 24 luglio e andata avanti fino all’alba di sabato 25 per tre incendi che hanno colpito il bresciano. Il più recente si è verificato intorno alle 5,30 di sabato 25 luglio a Villachiara dove è stata avvolto dalle fiamme il deposito della cascina Franchi. Un vasto rogo che ha richiamato otto mezzi dei vigili del fuoco con una cisterna. E’ successo nella zona di Villagana, quartiere a sud del paese, dove sono giunti vari mezzi e pompieri da Brescia, Orzinuovi, Verolanuova, Chiari e Palazzolo. Secondo le prime informazioni che giungono dai carabinieri intervenuti sul posto, alcune balle di fieno, forse per il troppo caldo di questi giorni, sarebbero andate a fuoco. Poi avrebbero avvolto l’intero fienile che è stato distrutto. Sul posto sembra non ci siano stati feriti, nonostante l’arrivo di un’ambulanza.
Nelle ore precedenti si erano verificati altri quattro roghi, di cui due di ampia portata. Intorno alle 21 di venerdì, a Manerba del Garda, è andato a fuoco il deposito di gomme di via Diaz. Le fiamme hanno letteralmente sciolto i materiali e le operazioni di spegnimento si sono rivelate complicate. Tanto che i mezzi dei vigili del fuoco, dopo ore di lavoro, intorno a mezzanotte sono rientrati alla base. Su questo incendio si stanno valutando le cause. Sempre nella serata, verso le 20 a Paitone, in Valsabbia, si è bruciato un deposito di carbone in via Della Valletta. In questo caso il tipo di materiale ha incentivato lo svilupparsi del fuoco che ha inondato tutto lo stabile fino a far cadere il tetto su un camion. La striscia di fuoco si è sviluppata anche all’impresa “Bignotti” di via Deledda a Montichiari, nella bassa, dove viene lavorato del materiale ferroso.
Infine, durante il pomeriggio intorno alle 14, per il terreno secco dovuto al caldo si è formato un incendio a Erbusco, sul Monte Orfano. Ha preso fuoco l’erba che si trova vicino a un vigneto, non lontano dall’autogrill Sebino sull’autostrada A4. Sono stati proprio gli automobilisti in transito a lanciare l’allarme e e sul posto sono intervenuti vari mezzi dei vigili del fuoco di Brescia, la Guardia Forestale, il Gruppo Antincendio di Erbusco e un canadair di Curno. Per alcune ore sono stati impegnati nelle operazioni di spegnimento, ma il rogo ha bruciato 5 mila metri quadrati di terreno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.