Quantcast

Brescia, ghanese picchiata in famiglia

Gloria, 20 anni, fin da piccola non poteva uscire di casa se non per andare a scuola. Ha deciso di lasciare tutto e si è affidata a chi l'ha aiutata.

Più informazioni su

Violenza(red.) E’ una storia di violenze in famiglia, ma che si è conclusa con il lieto fine quella di una ragazza, Gloria, di 20 anni nata a Brescia, ma di origine ghanese. Da bambina si trasferisce con i genitori e il fratello più grande proprio in città, ma iniziano i problemi. La vicenda è riportata dal dorso bresciano del Corriere della Sera e racconta di violenze fisiche e psicologiche sulla bambina e poi ragazza per non farla uscire di casa, poteva solo andare a scuola. E’ una situazione che va avanti per diverso tempo, anche quando la giovane frequenta la scuola alberghiera ed è più grande.
Poi conosce un ragazzo nigeriano che abita a Pordenone e che trova solo una volta al mese durante le lezioni. Ma quel giovane alla famiglia non piace. A questo punto reagisce e abbandona la casa diretta da un’amica dove viene ospitata. In seguito prende contatti con la sua docente che le consiglia di andare alla Casa delle Donne. Così si lega al compagno che riesce a mantenerla, mentre in questi giorni inizierà un lavoro in un hotel sul Garda. La ragazza dice non aver più visto i genitori e di non voler tornare a casa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.