Piloti scomparsi, ancora ricerche

Anche venerdì 22 agosto verranno impegnate decine di persone per ritrovare i corpi dei due militari ancora dispersi.

(red.) Sono ancora al lavoro, e l’impegno proseguirà anche nei prossimi giorni, i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, chiamati a intervenire sul luogo del crash aereo che ha coinvolto martedì pomeriggio due Tornado dell’Aeronautica Militare partiti da Ghedi (Brescia). Sono 70 i tecnici del Cnsas impegnati nelle operazioni di ricerca dei due piloti ancora dispersi. Fanno parte dei servizi regionali di Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Umbria.
Le squadre del Soccorso Alpino mercoledì 21 agosto, hanno perlustrato ampie zone collinari dell’ascolano, in un perimetro di circa dieci chilometri quadri, identificato come area primaria di ricerca dall’Aeronautica Militare. Gli uomini del protezione civile hanno installato un campo base operativo, per coordinare le operazioni delle squadre impegnate sul campo, nel comune di Venarotta (AP). Il Soccorso Alpino, nel corso di una perlustrazione in un’area boschiva, ha rinvenuto ieri mattina un ‘flight recorder’ – una “scatola nera” – di uno dei due Tornado precipitati.
Tutti i resti dei due velivoli identificati nel corso delle ricerche – come concordato con l’Aeronautica Militare – vengono fotografati e georeferenziati (sono raccolte con precisione le esatte coordinate della posizione del reperto). Oggi, venerdì 22 agosto, continueranno dalle prime ore della mattina le operazioni di ricerca, con l’ausilio degli elicotteri dell’Aeronautica, con cui il Cnsas ha in atto da molti anni un protocollo di intervento nei casi di incidente aereo, militare o civile.
Ecco i volti dei militari scomparsi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.