Ascoli, ipotesi di disastro aereo colposo

La procura della città marchigiana ha aperto un fascicolo. Sarà la magistratura ad avere il controllo sulle operazioni di ricerca.

Da Lanuovariviera.it

(red.) Mentre si cercano i quattro militari dell’areonautica partiti da Ghedi (Brescia) coinvolti nell’incidente di Ascoli Piceno, fonti della Procura della cittadina marchigiana confermano che è stata aperta un’inchiesta  per l’ipotesi di reato di disastro aereo colposo. Il procuratore capo Michele Renzo l’ha affidata al sostituto Umberto Monti che ha tenuto una riunione in Procura con tutti i soggetti impegnati nelle operazioni di ricerca dei piloti scomparsi.
Il summit è servito anche per stabilire con chiarezza che la competenza sulle operazioni di ricerca e sulle indagini è della magistratura ascolana, e non dell’esercito. i magistrati avranno, quindi, il supporto e l’ausilio di tutte le forze impegnate sul campo, comprese quelle militari. Già posti sotto sequestro alcuni componenti dei relitti rinvenuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.