Quantcast

Cane ucciso a bastonate, individuati responsabili

E' accaduto al passo Crocedomini, in Valcamonica. Un turista ha documentato fotograficamente la scena dell'uccisione dell'animale.

(red.) Sulla scia della notizia pubblicata martedì 29 luglio dal quotidiano BresciaOggi sul barbaro bastonamento di un cane e successiva uccisione vicino al passo Crocedomini nella alture di Breno (Brescia), i carabinieri del Comando Stazione di Breno, hanno subito avviato le indagini. Il reato, sottolineano gli inquirenti, è procedibile d’ufficio.
Secondo quanto riportato dal quotidiano, cui sono state recapitate le foto scattate da un turista anonimo che ha immortalato la scena, un uomo, un pastore, prima avrebbe preso a bastonate il cane, quindi a calci e pietrate dopo l’arrivo di altri due uomini. Infine, con l’animale agonizzante in terra, il colpo di pietra in testa. Alla scena avrebbe anche assistito un ragazzino.
Le indagini, avviate anche dal Corpo Forestale dello Stato, hanno già portato all’individuazione dei responsabili del massacro del cagnolino meticcio di media taglia. Si tratta di padre e figlio, 80 e 49 anni, che vivono in una frazione sopra Breno. Sembra che l’animale si stato eliminato perchè non ubbidiva ai comandi.
L’episodio si sarebbe verificato il 18 luglio. Il reato al vaglio dei Carabinieri è il 544/bis del Codice Penale, uccisione di animali senza necessità e con crudeltà. Ora rischiano fino a 18 mesi di reclusione.
L’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) ha presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Brescia sull’uccisione del cane ritratto nelle foto, seviziato davanti agli occhi di un bambino. L’ufficio legale della Protezione Animali ha contestato i reati di maltrattamento e uccisione di animali e di abuso psicologico e violenza assistita su minore.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.