Quantcast

Tratta di clandestini, due bresciani in manette

Fermati a Monaco di Baviera con otto immigrati siriani a bordo delle proprie auto, due 47enni di Pontevico sono finiti nei guai.

(red.) Se avessero circolato con auto meno appariscenti, forse, avrebbero dato meno nell’occhio, ma i fregi un po’ pacchiani applicati ad uana Bmw e ad una Alfa con targa italiana hanno invece insospettito la pattuglia della polizia federale in servizio sulla A8, tra  Monaco di Baviera e Rosenheim, in Germania, e così è scattato il controllo.
All’interno delle due vetture, guidate da due persone residenti a Pontevico (Brescia) viaggiavano otto profughi siriani sbarcati due settimane prima in Sicilia.
In manette i presunti trafficanti di uomini, un operaio e un manovale 47enni, incensurati, mentre gli otto stranieri sono stati trasferiti in un centro di accoglienza a Monaco di Baviera. I due italiani, ammettendo le proprie responsabilità, hanno dichiarato di non appartenere ad alcuna organizzazione che “contrabbanda” clandestini, ma di avere accettato di trasportare gli otto siriani in cambio di denaro.
Una ricostruzione al vaglio degli inquirenti e dell’Interpol.
Secondo quanto riportato dai quotidiani tedeschi, uno degli immigrati avrebbe dichiarato che il “passaggio” offerto dai bresciani, sarebbe stato l’ultimo passaggio di un viaggio iniziato in Egitto, dove una imbarcazione era salpata con a bordo 450 immigrati, che avrebebro pagato 1500 dollari a persona per sbarcare poi a Lampedusa da cui avrebbero raggiunto la Campania e da qui il Nord Italia. Dal Bresciano a Monaco di Baviera avrebbero versato invece 600 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.