Quantcast

Brescia, sgomberato l’ex Atb

L’intervento in via Eritrea, realizzato da un’azienda specializzata a spese dei proprietari dell’area, si è svolto sotto la supervisione della Polizia Locale.

Più informazioni su

(red.) Nuovo passo avanti per il contrasto del degrado urbano.
Il 20 marzo è stata eseguita l’ordinanza del sindaco per la chiusura di tutti gli accessi al sito “ex Atb” di via Eritrea 10, di proprietà della società Regolo Srl, a Brescia. L’intervento, realizzato da un’azienda specializzata a spese dei proprietari dell’area, si è svolto sotto la supervisione della Polizia Locale. All’interno, gli agenti hanno trovato 15 persone che occupavano abusivamente la struttura e che, una volta terminate le operazioni, sono state identificate e allontanate. Il palazzo era stato controllato nei mesi precedenti dalle unità speciali dalla Polizia Locale di Brescia con quattro specifiche operazioni. Nell’edificio erano stati trovati cumuli di spazzatura, immondizia, escrementi, colonie di ratti e blatte.
Le  pessime condizioni igieniche, unite alla mancanza di sicurezza, avevano portato il sindaco Emilio Del Bono, il 4 marzo scorso, a dichiarare inagibile l’immobile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.