Circense muore dopo la lite con gli animalisti

Roberto Gerardi, 55 anni, del Circo di Praga, domenica si era sentito male dopo un alterco con gli esponenti del Ppa, in sit-in davanti ai tendoni.

(red.) Domenica una lite accesa con gli animalisti del Ppa (Partito protezione animali), che protestavano con un sit in davanti ai tendoni del Circo di Praga allestito nei pressi del casello autostradale di Rovato, in territorio di Cazzago (Brescia), martedì 18 marzo il decesso dopo il malore che l’aveva colto al termine della manifestazione.
E’ spirato all’ospedale di Chiari Roberto Gerardi, 55 anni, appartenente ad una delle famiglie più note dell’ambiente circense.
L’uomo si era sentito male dopo l’alterco con gli animalisti: soccorso e trasferito in ospedale è deceduto dopo due giorni. Impossibile stabilire un nesso di causa-effetto con la discussione avvenuta davanti ai tendoni, ma le polemiche e la tensione tra artisti circensi e organizzazioni per la protezione degli animali rischia di farsi rovente.
I funerali di Gerardi sono fissati per questo mercoledì, alle 14, nella chiesa di Cazzago San Martino.
Da una parte il presidente dell’Ente nazionale circhi Antonio Buccioni sul sito dell’associazione ha definito  il 55enne come «primo martire dell’odio animalista contro i circhi», dall’altra, invece, il Partito Protezione Animali guidato da Fabrizio Catelli ha dichiarato di non voler  accettare «in alcun modo strumentalizzazioni finalizzate a distorcere i fatti accaduti domenica, i cui filmati sono disponibili a tutte le autorità che ne faranno richiesta al fine di svolgere opportune indagini», annunciando che eventuali accuse nei loro confronti verranno denunciate alle autorità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.