Ballarin, fuori dal carcere per il funerale della madre

Il magistrato di sorveglianza del Tribunale di Brescia ha concesso all'ex bestia di Satana il permesso di partecipare alla cerimonia.

(red.) Il magistrato di sorveglianza del Tribunale di Brescia ha concesso a Elisabetta Ballarin, che sta scontando una condanna per concorso in uno dei delitti della setta delle Bestie di Satana, il permesso per uscire dal carcere per partecipare al funerale della madre.
La donna,Cristina Lonardoni, è venuta a mancare domenica 12 gennaio, 
a causa di un’intossicazione da monossido di carbonio nella sua casa a Vergiate (Varese). Ballarin, detenuta in regime di semilibertà per motivi di studio, potrà quindi partecipare alle esequie, che verranno celebrate venerdì 17 alle 14,30 nella chiesa parrocchiale di Cuirone, frazione di Vergiate. Elisabetta Ballarin è stata condannata a 22 anni di reclusione per concorso nell’omicidio di Mariangela Pezzotta, ferita a colpi di pistola e poi finita con un badile in una baita a Golasecca (Varese) nel gennaio 2004.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.