Quantcast

Brescia, sequestrati 20.000 capi contraffatti

E' il risultato di una complessa operazione di Fiamme Gialle e Polizia Locale, che si è conclusa alla vigilia di Santa Lucia. Il 2013 si chiude con 68 persone denunciate.

Più informazioni su

(red.) Quasi 20.000 capi con marchio contraffatto sono stati sequestrati a Brescia, dopo un’operazione dei finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza e degli agenti di Polizia Locale di Brescia.
Le indagini sono durate due mesi, tra novembre e dicembre, e si sono concluse il 12 dicembre, vigilia di Santa Lucia. Diciannove le perquisizioni in alcuni stabili della città e a Sarezzo, per un totale di circa 20mila capi d’abbigliamento e accessori contraffatti, due macchine per cucire, due punzonatrici utilizzate per apporre marchi e etichette contraffatte delle più diffuse griffe in commercio. Sequestrati anche 2.800 cd musicali di artisti italiani e stranieri.
L’operazione, che ha impegnato 60 uomini tra finanzieri e agenti, è l’epilogo di un anno di attività investigativa, con 65 perquisizioni che hanno permesso di sequestrare oltre 86.600 capi con marchi contraffatti, 18 macchine per cucire e 14 punzonatrici, 4.200 tra cd e dvd musicali. In tutto sono stati denunciate 68 persone, tutte extracomunitarie, di cui 15 senza regolare permesso di soggiorno.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.