Quantcast

Ucciso da un colpo di fucile durante un furto

La vittima un 26enne di origine albanese che si era introdotto in una casa con un complice. Sotto shock il proprietario che ha impugnato l'arma.

Più informazioni su

(red.) E’ stato ucciso da un colpo di fucile dopo un furto.
E’ accaduto a Serle, nella provincia di Brescia, dove, secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, due uomini, di origini albanesi, sarebbero entrati in una casa per commettere un furto, prima delle 21.
Allertati dai rumori, i vicini hanno chiamato il proprietario, Mirko Franzoni, 29enne, meccanico. L’uomo è tornato a casa con alcuni amici e, visti i due intrusi, li ha inseguiti. Ne è nata una colluttazione, durante la quale è partito il colpo da un fucile, colpendo a morte il 26enne.
Sul posto gli uomini del 118 e i carabinieri di Nuvolento, che hanno interrogato a lungo Franzoni, ora in stato di fermo, per capire se il colpo è partito accidentalmente, in un eccesso di difesa, o se abbia sparato intenzionalmente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.