Quantcast

Razzismo in curva: la Questura dice basta

Dopo gli avvenimenti di domenica 6 ottobre, il vicequestore Emanuele Ricifari ha minacciato di chiudere la Curva Nord del Brescia al prossimo episodio di razzismo.

(red.) Il vicequestore Emanuele Ricifari, in seguito agli spiacevoli avvenimenti della partita Brescia – Palermo, ha deciso di esprimersi in maniera netta sulla vicenda. «Al prossimo episodio proporrò la chiusura della Curva Nord», ha dichiarato il vicequestore.
A far storcere il naso a Ricifari, oltre al mancato minuto di silenzio per le vittime di Lampedusa – costato, fra l’altro, una segnalazione della Curva Nord all’«Osservatorio per le manifestazione sportive» e agli organi federali calcistici – sarebbero stati, nella fattispecie, gli atti violenti perpetrati da alcuni tifosi non ancora identificati ai danni di un furgoncino della tifoseria palermitana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.