Rezzato, analisi sui rifiuti speciali

Il sito era stato sequestrato il 18 agosto. Giovedì 3 ottobre il sopralluogo di Arpa, Noe e Vigili del Fuoco per prelevare i campioni.

Più informazioni su

(red.) Sono stati aperti i cancelli del sito di Rezzato, in via Industriale, sottoposti a sequestro il 18 agosto dopo il ritrovamento casuale di 10 cisterne e 8 fusti contenenti 7.000 litri di scarti liquidi tossici.
Sulla natura dei rifiuti presto si avranno delle risposte. Nella mattina di giovedì 3 ottobre, il sopralluogo coordinato dal Comandante della locale stazione dei Carabinieri, durante il quale è stato prelevato il contenuto di ogni singolo contenitore. Operazioni condotte all’Arpa, con il Noe  e l’aiuto di una squadra dei vigili del fuoco di Brescia.  Presente anche il titolare della società immobiliare a cui appartiene lo stabile e che ha dichiarato la sua totale estraneità.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.