Montirone, furto di rame sulla Brescia-Parma

Rubati, nella notte tra martedì e mercoledì, circa 440 metri di "oro rosso" dalla linea ferroviaria. I treni hanno accumulato ritardi fino a mezz'ora. Indaga la polizia.

Più informazioni su

(red.) Un furto di rame sulla linea ferroviaria Brescia-Parma ha provocato, nella mattinata di mercoledì 25 settembre, ritardi e disagi ai viaggiatori.
Otto convogli regionali hanno subito rallentamenti ed accumulato diversi minuti di ritardo, nella fascia oraria compresa tra le 6 e le 11.
Ad essere sottratti quasi 440 metri di cavi, asportati con ogni probabilità nella notte tra martedì e mercoledì nelle campagne tra Montirone e Ghedi.
A causa dell’ammanco i passaggi a livello sono rimasti bloccati, impedendo che il transito dei convogli si svolgesse regolarmente.
Sul posto sono intervenuti i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana che hanno dovuto regolare amano l’apertura delle barriere, costringendo i treni a rallentare o a fermarsi per evitare pericoli. Come riportato da Ferrovie dello Stato, uno degli otto treni ha accumulato dai 10 ai 30 minuti di ritardo.
Sull’episodio  indagano la polizia ferroviaria e la questura di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.