Quantcast

Montichiari, fiaccole per sindaco “anti-discarica”

Il Comitato in sostegno di Elena Zanola ha indetto un corteo tra le vie del centro per mercoledì. Niente bandiere. Presente la dirigenza bresciana della Lega.

(red.) «Il sindaco ti ha difeso contro le discariche, ora tocca a te difendere lei», questo lo slogan della chiamata alle armi in sostegno di Elena Zanola. Anzi, una chiamata alle fiaccole.
Per mercoledì, in contemporanea alla seduta del Consiglio comunale che discuterà proprio di ambiente, il Comitato “Pro-Zanola” ha organizzato una fiaccolata per le vie di Montichiari. La partenza è fissata alle 20 dal parcheggio del velodromo di via Falcone e, attraverso le vie del centro, arriverà sino al palazzo comunale. Il sindaco, agli arresti domiciliari per tentata estorsione nei confronti della Gedit, aveva ricevuto nei giorni scorsi il sostegno di tutti i compagni di partito, compresi i vertici nazionali.
Già annunciata la presenza dei militanti bresciani della Lega (su tutti Fabio Rolfi), ma il Comitato ha pregato i partecipanti di non portare insegne politiche, visto che la manifestazione vuole unire tutta la popolazione monteclarense, in difesa di un’iniziativa che, i sostenitori del sindaco, giudicano legittimata dalle buone intenzioni. Legittimata, anche se, in effetti, forse non proprio legale…

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.