Quantcast

E’ morta Iqra, la bimba soffocata dalla brioche

La piccola di Ghedi, 7 anni, di origini pakistane, era stata operata all'ospedale Niguarda di Milano, ma le sue condizioni sono peggiorate, fino al tragico epilogo.

Più informazioni su

(red.) Le sue condizioni erano peggiorate dopo l’intervento chirurgico effettuato all’ospedale Niguarda di Milano e non ce l’ha fatta Iqra, la bambina pakistana di sette anni residente a Ghedi (Brescia) che, lunedì pomeriggio, aveva subito un principio di soffocamento mentre stava facendo merenda.
Un frammento di brioche le era infatti rimasto bloccato in gola. È morta venerdì pomeriggio. Questo sabato la salma della piccola tornerà a Manerbio, dove verrà allestita la camera ardente, quindi la famiglia porterà la bimba in Pakistan, dove verrà sepolta.
Iqra, che abitava con i genitori in via Porcellaga, frequentava la la 3ª D alle elementari del paese. La bimba soffriva di una malttia che le impediva parzialmente l’uso dei muscoli del viso e della gola.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.