Sarnico, annegato custode Villa Faccanoni

Lunedì 2 settembre è stato ripescato dalle acque del lago il corpo senza vita di Antonio Rech, 84 anni, che da oltre mezzo secolo vigilava la storica abitazione.

Più informazioni su

(red.) Dramma a Sarnico, tra Brescia e Bargamo, dove il corpo senza vita di un uomo di 84 anni è stato ripescato dalle acque del lago d’Iseo, nella zona antistante Villa Faccanoni.
La vittima, Antonio Rech, da oltre mezzo secolo era il custode della storica abitazione.
Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e il medico legale per accertare la causa della morte.
Rech, originario di Seren del Grappa, lavorava da decenni come giardiniere delle sorelle Faccanoni, ed era conosciuto in paese con i soprannomi di “Antonio della villa” o “il Veneto”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.