Quantcast

Staminali: Smeralda torna a casa, dopo 3 anni

La piccola, dopo tre anni in ospedale, in cura presso gli Spedali Civili di Brescia, è stata dimessa mercoledì mattina. Le sue condizioni di salute sono migliorate.

Più informazioni su

(red.) Dopo tre anni in ospedale, la piccola Smeralda C., una delle bambine simbolo delle cure Stamina presso gli Spedali Civili di Brescia, mercoledì 28 agosto è tornata a casa. Ad accompagnarla nel tragitto dalla rianimazione pediatrica dell’ospedale Garibaldi di Catania a casa c’era il papà Giuseppe e i rappresentanti del Movimento Vite Sospese.
E’ la prima volta, da quando e’ nata, che la piccola Smeralda arriva a casa sua. La bambina, in coma dalla nascita a causa di un terribile errore medico al momento del parto, secondo i medici avrebbe dovuto morire in breve tempo. Ma, secondo i sostenitori del metodo Stamina, grazie alle cure non solo è sopravvissuta, ma le sue condizioni di salute hanno fatto registrare nel tempo miglioramenti. I video del “prima” e “dopo” le cure diffusi su Internet e in Tv l’hanno trasformata in un caso simbolo del funzionamento del controverso metodo di Davide Vannoni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.