Rezzato, trovata discarica di rifiuti tossici

E' allarme ambientale nel comune della provincia di Brescia. In un capannone abbandonato, rinvenute 10 cisterne contenenti materiali come nichel e soda caustica.

Più informazioni su

(red.) A Rezzato è scattato l’allarme ambientale.
In un capannone abbandonato, in via Industriale 24, sono stati, infatti, trovati fusti di rifiuti tossici. Nell’edificio fatiscente, un tempo occupato da un’azienda che si occupava di lavorazione del marmo, sono state rinvenute dieci cisterne da 600 litri abbandonate. Attorno alle vasche di plastica, uccelli e topi morti dopo aver ingerito il liquido verde.
Le etichette parlano di sostanze chimiche, dal nichel alla soda caustica, ma per i carabinieri, che indagano sulla vicenda insieme ad Arpa Brescia, è plausibile che le vasche siano state svuotate e riempite con altri liquidi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.