Ghedi, sta meglio il bimbo caduto dal balcone

Il piccolo, figlio di immigrati nigeriani, giovedì 8 agosto era precipitato dal terrazzo di casa facendo un volo di 6/7 metri. E' ricoverato al Civile in Rianimazione.

Più informazioni su

(red.) Sono lievemente migliorate le condizioni del bimbo nigeriano di quasi due anni caduto dal balcone di casa a Ghedi, nel Bresciano.
Il piccolo, ricoverato da giovedì 8 agosto nel nosocomio cittadino, dopo un volo dal secondo piano di una palazzina di via XX Settembre, sembra rispondere alla cure, anche se è troppo presto per dichiararlo fuori pericolo. Sull’incidente è stata aperta (un atto dovuto) un fascicolo a carico della mamma, incinta, in procura, per accertare eventuali responsabilità.
Secondo una prima ricostruzione, il piccolo, che compirà due anni a dicembre, stava giocando da solo sul terrazzo quando, forse per gioco o per curiosità si è sporto dalla ringhiere ed è precipitato nel giardino sottostante dopo un volo di 6/7 metri.
Probabilmente il terreno o un cespuglio hanno attutito la caduta, che diversamente avrebbe potuto avere un esito ben più drammatico. Soccorso e ricoverato al Civile in Rianimazione, il bimbo si starebbe riprendendo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.