Aiutarono i Marino, favoreggiamento

Per il sostituto procuratore di Trapani, Giorlando Pugliese e Salvo Augugliaro avrebbero più volte coperto la latitanza dei cugini, accusati della strage di via Zuaboni.

(red.) Avrebbero coperto la fuga dei cugin trapanesi Vito e Salvatore Marino, condannati dalla Corte d’Assise d’ Appello di Milano all’ergastolo per la strage di via Zuaboni a Urago Mella (Brescia), nel 28 agosto del 2006, nella quale vennero uccisi Angelo Cottarelli, la moglie Marzenna Topor ed il figlio 17enne della coppia, Luca.
Per il sostituto procuratore di Trapani Andrea Tarondo, sono da rinviare a giudizio per favoreggiamento Giorlando Pugliese e Salvo Augugliaro, accusati di avere più volte coperto la latitanza dei Marino. Pugliese avrebbe accompagnato i cugini latitanti con la sua auto fino in Spagna, a Tenerife, dove poi l’uomo, nel 2010, venne identifcato ed arrestato.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.