Quantcast

Cdc Brescia, via alla corsa per la presidenza

Il mandato del presidente Bettoni scade nel 2014. Non si escludono né una riconferma né un cambio di rotta. Da valuatre i cambiamenti nel panorama associativo.

(red.) Il presidente della Camera di commercio, Francesco Bettoni sta per iniziare il suo ultimo anno di carica. Il consiglio camerale che lo ha eletto nell’autunno 2009, infatti, terminerà il proprio lavoro nel novembre 2014.
Questo, come prevedibile, fa sì che all’interno del mondo associativo e produttivo bresciano, siano molte le persone in stato di allerta. Colui che prenderà il posto di Bettoni e occuperà la prima poltrona della Camera di Commercio bresciana, sarà eletto da un consiglio formato da 33 persone, fra cui figureranno un rappresentante dei consumatori, uno del sindacato e, per la prima volta nel 2014, un esponente del mondo professionale. I restanti 30 consiglieri saranno suddivisi fra le diverse associazioni.
Tecnicamente, una volta riaperta la partita per la presidenza, lo stesso Bettoni sarebbe rieleggibile. A giocare a favore dell’ipotesi della sua riconferma, sarebbe l’imminenza di Expo 2015, per il quale la Camera di Commercio, fino a questo momento, ha lavorato nel modo giusto. In ogni caso, la situazione associativa bresciana è molto cambiata negli ultimi cinque anni: oggi il panorama associativo appare meno unitario. Gli industriali, per esempio, potrebbero aspirare alla guida della Cdc. Oppure, si potrebbe formare un’alleanza fra il mondo dell’artigianato e quello dei commercianti, per cui sembrerebbe plausibile  fare il nome di Eugenio Massetti. In ogni caso, pare ovvio che su qualsiasi decisione peseranno molto le scelte del nuovo presidente di Aib, Marco Bonometti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.