Quantcast

Frana in cava, ancora disperso il titolare

Sospese le ricerche di Valerio Sgotti, 70 anni, travolto da uno smottamento mentre lavorava all'interno del sito estrattivo di via dei Marmi a Nuvolera.

(red.) Non è ancora stato ritrovato Valerio Sgotti, l’mprenditore 70enne di Nuvolera, titolare della cava di via dei Marmi, lungo la provinciale 30 del paese bresciano, in cui, nella mattinata di mercoledì 29 giugno, si è verificato uno smottamento all’interno del sito estrattivo.
Le ricerche dell’uomo sono state interrotte verso le 18 e riprenderanno nella giornata di giovedì.
Sei le persone coinvolte nell’incidente: Valerio, padre del sindaco del paese, Luciana Sgotti, i due figli Nicola, di 35 anni, travolto mentre si trovava sull’escavatore e ricoverato al Civile di Brescia con un importante trauma toracico e cranico, e Sergio, di 38 anni e tre operai stranieri, rimasti miracolosamente illesi.
A distaccarsi una terrazza di marmo, che ha riversato circa 2mila metri cubi di materiale che si è distaccato da un fronte di circa 100metri.
Sul posto i nuclei cinofilo e speleo-alpino fluviale dei vigili del fuoco di Bergamo e la polizia locale con i vigili del fuoco, il 118 ed i carabinieri.
hanno partecipato alle ricerche anche i figli Sergio e Luciana. A quanto si è appreso, Sgotti stava tagliando un blocco di marmo a monte quando un altro blocco ha ceduto trascinandolo a valle insieme ad uno dei figli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.