Quantcast

Rissa tra bikers, feriti due bresciani

La spedizione punitiva nei confronti della banda rivale sabato pomeriggio a Soncino, durante un raduno di motociclisti. 27 le persone denunciate.

Più informazioni su

(red.) Sono 27 i bikers denunciati con l’accusa di lesioni aggravate in concorso per l’aggressione avvenuta nel primo pomeriggio di sabato a Soncino, nel Cremonese.
Si sarebbe trattato si una vera e propria spedizione punitiva per il controllo del territorio, quella messa in atto nei confronti di un gruppo rivale bresciano, i Bandidos, due dei quali sono stati malmenati.
Nella zona del Parco Predera, attigua a via Brescia, era in corso il motoraduno ‘Bikers on the river’, al quale hanno preso parte centinaia di motociclisti provenienti da ogni parte d’Italia. Verso le 14 è scattata l’azione violenta da parte del gruppo degli Hell’s Angels. Prima gli insulti, poi dalle parole si è passati ai fatti.
Due motociclisti bresciani di 42 e 67 anni sono rimasti feriti in modo non grave, ma sono comunque stati visitati e medicati all’ospedale di Crema.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia stradale.
Dopo l’aggressione, il gruppo di bikers si è dileguato, ma la polizia è riuscita ad identifcare la banda degli Hell’s Angels, denunciando i responsabili del pestaggio.
I 27 denunciati sono tutti di età compresa tra i 30 e i 50 anni con alle spalle precedenti per rissa. Uno dei mezzi è stato confiscato, sanzionate altre tre motociclette per irregolarità amministrative.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.