Fucile a scuola, il 17enne davanti al Gip

Lo studente del Liceo Bagatta di Desenzano, che l'ultimo giorno di lezione si era presentato con l'arma a scuola, in udienza per la convalida dell'arresto.

(red.) Il 17enne di Calcinato (Brescia) che sabato, l’ultimo giorno di scuola, si era presentato nell’istituto che frequenta, il Liceo scientifico Bagatta di Desenzano, con un fucile da caccia e una trentina di cartucce viene interrogato questo martedì mattina dal gip dei minori di Brescia, per la convalida dell’arresto.
Il ragazzo, assistito dall’avvocato Alessandra Bossini, sarà portato a Brescia dal carcere milanese per minori Beccaria, dove si trova da sabato scorso. E’ stato arrestato con l’accusa di porto illegale di arma da fuoco con l’aggravante di aver portato il fucile in un istituto scolastico. Davanti al Gip Frncesca Caprioli, il ragazzo dovrà spiegare il motivo del suo gesto su cui sono ancora in corso indagini. In base all’esito del colloquio il giudice potrebbe disporre una misura cautelare meno afflittiva per il ragazzo, che ha trascorso un paio di notti in cella.
I carabinieri di Desenzano hanno passato al setaccio il computer del minorenne, alla ricerca di qualche indizio e sul movente del gesto. Il ragazzo era già stato bocciato lo scorso anno ed ora, portando un fucile in classe, rischia di essere nuovamente rimandato. Saranno sentiti a breve i compagni di scuola, gli amici e gli insegnanti e verranno esaminati anche messaggi del cellulare. Al vaglio pure la posizione del padre che aveva in custodia l’arma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.