Ospitaletto, aggredito al risveglio in casa

Vittima un ragazzo di 16 anni, che era solo in casa. Un uomo si è introdotto in casa e lo ha costretto a consegnargli preziosi e gioielli. La prognosi è di 10 giorni.

(red.) Aggredito in casa poco dopo il risveglio.
Una brutta avventura per un 16enne di Ospitaletto, nella provincia di Brescia. Nella mattina di sabato 2 giugno, il giovane era da solo in casa, perché i genitori erano al lavoro, nel loro negozio di frutta e verdura. Sentendo abbaiare i cani, attorno alle 7,30, il ragazzo è andato ad aprire la porta sul retro, ma si è ritrovato davanti un uomo, sui 35-40anni, biondo, con i capelli ricci, abbigliato come uno sportivo.
L’uomo si è avventato sul ragazzo, lo ha spinto in casa e buttato per terra. Gli è poi saltato addosso e, premendogli la lama contro il viso, gli ha intimato di consegnarli oro e gioielli. Col bottino in tasca, è poi scappato. Per il ragazzo la prognosi è di 10 giorni.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.