Quantcast

Pullman ribaltato, indagato l’autista

Aperto fascicolo per omicidio colposo. Al vaglio le cause che hanno portato all' incidente. Un messaggio del conducente alla famiglia del ragazzo morto.

(red.) E’ indagato per omicidio colposo l’autista 48enne, U.L. le sue iniziali, che era alla guida del pullman ribaltatosi in A21 lunedì mattina tra Manerbio e Bagnolo Mella, nel bresciano in cui ha perso la vita un tifoso di 22anni, Andrea Toninelli, e oltre una ventina di persone sono rimaste ferite, tre delle quali in modo grave.
Si tratta di un prassi inevitabile in casi come questi, con l’apertura di un fascicolo di indagine da parte del sostituto procuratore Michele Stagno sulle cause e la dinamica che hanno portato al tragico sinistro.
L’ipotesi più probabile pare essere quella di un colpo di sonno. Le analisi tossicologiche e del sangue effettuate al Civile nelle ore immediatamente successive alla tragedia hanno escluso che l’autista di Brescia Trasporti guidasse in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.
Al vaglio ci sono le testimonianza delle persone che erano a bordo del bus e dei colleghi dell’uomo che guidavano la carovana di mezzi in autostrada.
Quello che si sa, al momento, è che il pullman di tifosi delle rondinelle è partito in ritardo dal Picchi di Livorno, dove si era svolta, domenica, la partita per i play off, per ragioni di sicurezza, così come l’impossibilità di effettuare soste negli autogrill, il cu accesso è stato di volta in volta negato dalle forze dell’ordine.
L’autista bresciano, assistito dall’ avvocato Vittorio Arena, ha voluto inviare un messaggio di cordoglio alla famiglia di Andrea Toninelli in cui esprime il proprio immenso dolore per l’accaduto, sottolineando che “la ferita della famiglia di Andrea e della città è anche mia, e non riuscirò mai a cancellarla”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.