Quantcast

Brescia, farmacista mette in fuga il rapinatore

E' successo giovedì mattina in via Zara. Il titolare della farmacia Don Bosco ha respinto l'assalto di un bandito armato di coltello impugnando una spranga.

(red.) Ha reagito con forza e determinazione al terzo tentativo di rapina ai danni  della sua farmacia. Ed il risultato è stato la fuga precipitosa del bandito.
E’ successo giovedì, attorno alle 11, al dottor Danilo Vincini, titolare della Farmacia Don Bosco, in via Zara a Brescia.
Il farmacista non si è fatto intimidire dal coltello che il malvivente impugnava e, con una spranga ha respinto il tentativo di rapina.
Il bandito, descritto come un italiano, travisato in volto con occhiali scuri, ha afferrato una collega del titolare e facendosi scudo con la donna si è avvicinato al bancone.
La farmacista si è divincolata, mentre un terzo commesso, dal magazzino, è riuscito a chiamare il 113. Nel frattempo, però, il dottor Vincini ha afferrato una spranga che teneva a portata di mano per difendersi in circostanze simili e ha affrontato il rapinatore che ha tentato comunque di avvicinarsi alla cassa, per poi desistere. Una volta fuori, il malvivente ha provato a rientrare, ma il farmacista glielo ha impedito una seconda volta. Sull’episodio indaga la polizia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.