Quantcast

Prevalle, identificato il corpo nella seriola

Si tratta di Issouf Nonni, il 27enne del Burkina Faso scomparso da Gavardo il 17 aprile. Il padre ha riconosciuto la salma. Ancora da chiarire la causa del decesso.

(red.) E’ stato identificato il cadavere ripescato giovedì sera dalla seriola che costeggia la pista ciclabile Gavardina a Prevalle, nel bresciano.
Si tratta di Issouf Nonni, il 27enne del Burkina Faso scomparso da Gavardo il 17 aprile.
Del giovane si erano perse le tracce da quella sera: Ia riconoscere il corpo è stato il padre del ragazzo.
Da chiarire le cause della morte: sembra che sul cadavere, rinvenuto in avanzato stato di decomposizione, non ci fossero segni di violenza. Il giovane è scivolato e dè cauto in acqua non riuscendo a risalire e morendo annegato, oppure si è tolto la vita?
Questo sabato è stata fissata l’autopsia.
Il giovane viveva a Gavardo con la famiglia: ad avvistarne la salma, un agente di polizia fuori servizio che stava facendo una passeggiata lungo il ponte Soldo e che ha notato il corpo che aglleggiava coperto da rami, foglie e rifiuti in plastica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.