Quantcast

Svastiche sull’auto di don Fabio Corazzina

L'atto vandalico, di matrice politica, compiuto nella notte fra venerdì e sabato. Solidarietà al sacerdote bresciano è stata espressa da nuova Resistenza-Anpi.

(red.) Imbrattata con svastiche l’automobile di don Fabio Corazzina. L’atto vandalico è stato commesso nella notte fra venerdì e sabato.
Solidarietà al sacerdote è stata espressa dal gruppo Nuova-Resistenza Anpi Brescia che, in una nota, ha voluto stigmatizzare l’episodio: “Alcune settimane fa era nostro ospite per una discussione sull’11esimo Articolo della Costituzione, vittima di un atto vandalico di evidente matrice neonazista. Purtroppo non è la prima volta che accadono atti del genere nei confronti di persone comeDonFabio, sempre impegnato a diffondere il valore della pace e dei diritti costituzionali”.
Serve, conclude Nuova Resistenza Anpi, “una presa di posizione forte delle associazioni democratiche del territorio contro queste azioni che non sono solo vandaliche, ma assumono tratti preoccupanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.